Come si organizza un evento TEDx? Semplice! Basta avere il team giusto

Come si organizza un evento TEDx? Semplice! Basta avere il team giusto

L’abbiamo detto tante volte ormai, TED è un’organizzazione no-profit che cura eventi con l’obiettivo di far incontrare le menti e le idee più stupefacenti e innovative del pensiero globale. TED però è molto di più di un semplice, seppur pazzesco, evento lungo una giornata, soprattutto per chi lo organizza.

Nulla avviene per caso

Questa frase sta accompagnando me e tutto il team di TEDxVicenza dall’inizio di questo progetto, ormai otto mesi fa. Tante sono e sono state le coincidenze nel nostro cammino, talmente tante che non possono più essere considerate tali.

Ad uno dei nostri primi incontri un membro del team mi ha detto: “questo progetto è nato sotto una buona stella”.

Quando sei ancora lontano dalla meta e vedi una montagna di attività da fare davanti a te, a volte è difficile vederne la fine…sarò pure una sognatrice (e anche un po’ testarda) ma sono convinta che ci sia sempre una luce che ci guida e che ci faccia andare avanti nella giusta direzione, la nostra buona stella!

Mettete insieme un team di 24 persone tutte estremamente diverse

Un team di 24 persone tutte estremamente diverse, sia per competenze che per carattere (la maggior parte delle quali non si conosceva fino a prima di questa esperienza) e avete la formula per il nostro TEDxVicenza.

Non è facile mettere insieme tante teste e tante idee. Tutti vogliono contribuire a loro modo, portando la loro esperienza, professionalità e, soprattutto, la voglia e l’entusiasmo di affrontare una sfida come poche, che io vedo come una grande opportunità di crescita.

Questo è il mio ruolo: coinvolgere tutti i membri nel progetto, cercando di tirar fuori le loro potenzialità e idee, assicurandomi che tutto, alla fine, abbia una sua collocazione e un senso nella mia “big picture” di TEDxVicenza.

Quando ho ricevuto il via libera da parte di TED per organizzare TEDxVicenza era sera tardi, mi trovavo ancora nel mio ufficio da sola e, guardandomi intorno, non c’era nessuno con cui potessi condividere il brivido di adrenalina che mi stava passando per tutto il corpo. Ora, otto mesi dopo, a pochi giorni dall’evento, so che in qualsiasi momento sono contornata da persone fantastiche, il mio team, che insieme a me sono eccitate, tese ed euforiche, che mi capiscono (finalmente) e che ora sanno cosa vuol dire organizzare un evento TEDx perché stiamo facendo questa esperienza insieme…non è proprio questo il bello di un progetto così fuori dagli schemi?

Sicuramente è un banco di prova impegnativo e stimolante, sicuramente richiede molta dedizione e tanto tempo (che si deve per forza togliere ad altre cose che prima erano priorità), ma è proprio questo che lo rende qualcosa di speciale, qualcosa di più di un semplice evento, qualcosa di estremamente interessante ed attraente.

La cosa più bella per me è sapere di poter condividere tutto ciò che TEDxVicenza sta diventando con il mio team o, meglio, con i miei nuovi compagni di viaggio e amici!

Penso poi di parlare a nome di tutti quando dico che la cosa che ci rende più orgogliosi è sapere che ora anche tutta la città di Vicenza e la community TEDx stanno imparando a conoscerci e che respirano distintamente (parole loro) l’entusiasmo e il “cuore” che ognuno di noi sta mettendo in questo progetto. Sono sicura che tutti rimarranno sorpresi di cosa un gruppo di giovani un po’ pazzerelli sa fare (in modo completamente volontario!).

Questa esperienza sta tirando fuori doti inaspettate da ognuno di noi e credo che sia proprio questa “inaspettata incoscienza” da cui nascono tutte le cose che siamo pronti a portare a TEDxVicenza.

Consiglio caldamente a tutti di essere presenti sabato 27 giugno al Teatro Olimpico, alla nostra location live streaming nei loggiati di Palazzo Chiericati, oppure on line seguendoci dal nostro sito www.tedxvicenza.com in streaming…

Se ne vedranno delle belle (idee)!

 

Benedetta Piva

2 Commenti

Pubblica un commento