Il futuro della customizzazione acustica

Il futuro della customizzazione acustica

Freelance designer, imprenditore e artista, Luca Alessandrini ha brevettato una tecnologia che permette di customizzare le proprietà acustiche dei materiali.

Per la prima volta oggi si può parlare di un concetto nuovo: la customizzazione acustica.

Grazie a questo innovativo approccio al design dei materiali sono stati realizzati due violini e un amplificatore per basso fatti di seta, seta di ragno e fibra di carbonio, strumenti così sorprendenti da conquistare l’attenzione di musicisti di fama mondiale e di media importanti come la BBC, il Times e Al Jazeera.

Ho scelto il violino per pura provocazione, perché è lo strumento musicale più iconico e più immutato, che non ho mai saputo suonare e soprattutto è uno dei più difficili da realizzare.

L’innovazione portata da Luca Alessandrini sta nell’aver messo assieme materiali diversi con differenti proprietà grazie a una tecnologia che permette di esprimere al massimo l’acustica dei materiali come mai accaduto prima. Luca ha scelto di utilizzare la seta non solo per le sue proprietà intrinseche, ma anche per la sua vicinanza con il mondo della musica classica.

Nella seta ritroviamo gli archetipi della pregiatezza, finezza, classicità e antichità.

In particolare la seta di ragno, estremamente rara e preziosa, è una delle più forti al mondo – cinque volte più dell’acciaio –, oltre che una delle più elastiche. Grazie alla sua scoperta, Luca ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di studente internazionale più innovativo di Londra 2016 promosso dal sindaco Sadiq Khan e da London & Partners. Il noto violinista Peter Sheppard Skaerved ha dichiarato: “Venire a contatto con i prototipi sviluppati da Luca mi ha riempito di entusiasmo. Questo approccio offre un’enorme opportunità di fare un passo avanti nella costruzione di strumenti musicali, usando nuovi materiali in un modo che stavo aspettando da molto.”

Il violino ideato da Luca Alessandrini è in grado di coprire un range di armoniche addirittura più ampio dello Stradivari, lo strumento ad arco per eccellenza. Un prototipo straordinario, che ha incantato gli spettatori di TEDxVicenza 2017 con una performance di grande impatto emotivo.

Ingegnere del design d’innovazione, artista e imprenditore, nato ad Urbino, Luca Alessandrini ha una formazione in meccanica, scienza della comunicazione e design industriale. Nel 2010 ha completato il corso in Design Industriale all’Accademia Italiana a Firenze e nel 2016 si è laureato con lode nel master in Innovation Design Engineering del Royal College of Art e Imperial College di Londra. In seguito ha registrato due brevetti relativi ad un’inedita tecnologia che consente di creare una “customizzazione acustica” sfruttando le proprietà di materiali innovativi. Grazie a questa tecnologia ha creato due violini e un amplificatore per basso in seta, seta di ragno e fibra di carbonio che hanno conquistato l’apprezzamento di alcuni musicisti di fama mondiale e attirato l’attenzione dei media di tutto il mondo. Con la sua startup Fibreacoustics, Luca sta ora lavorando alla realizzazione di nuovi prototipi: una chitarra, coni per diffusori acustici e cuffie.

Tags: