Speakers of TEDxVicenza: idee che vengono da lontano

Speakers of TEDxVicenza: idee che vengono da lontano

Con questo post completiamo la presentazione degli speaker che avremo il piacere di ascoltare il 27 Giugno. Dopo avervi rivelato chi ci racconterà come seminare e coltivare le idee, oggi vi presentiamo il terzo e ultimo gruppo di speaker: grazie ad idee che vengono da lontano, insieme a loro inizieremo ad aspettare i frutti del nostro percorso.

Affascinati dall’idea di non fermarsi ai “normali” stili di vita e con l’obiettivo di infrangere i limiti convenzionalmente imposti, gli speaker dell’ultimo gruppo condurranno il pubblico alla scoperta di nuovi modi di vivere, ciascuno prospettando la propria declinazione dell’aggettivo “nuovo” e portando idee dai sapori lontani.

Questi speaker propongono i primi frutti di un cambiamento che, debitamente coltivato, sarà in grado di offrire risultati certi ed efficaci.

L’esperienza immersiva:
installazioni innovative attraverso sensi e tecnologia

10-Odelli

La creazione di una nuova dimensione attraverso l’interazione tra la tecnologia e uno strumento di cui ognuno di noi è dotato: il senso. Questo è il progetto di Mick Odelli, Innovation Consultant, che, dopo aver studiato Comunicazione Visiva all’Università del New England a Sydney, è tornato in Italia ed ha fondato nel 2008 “DrawLight”, azienda specializzata nello stupire le persone attraverso installazioni artistiche e tecnologiche. Nel 2015 ha dato vita a “Senso” e ha registrato due brevetti innovativi nell’ambito della tecnologia immersiva per i settori del retail e dell’ hospitality. Nel suo speech spiegherà come la tecnologia immersiva possa essere uno strumento molto importante per stimolare ed espandere le nostre esperienze di vita.

WHITE-OUT: l’incantesimo del viaggio

09-Montanari

Ambiente ancora sconosciuto è quello gelido ed affascinante delle distese di ghiaccio dell’Antartide che Chiara Montanari non è ancora stanca di esplorare. Ingegnere, esperta in Innovation Management e Team Building in ambienti estremi, Chiara è  stata consulente sulle strategie di risparmio energetico nelle basi di ricerca Polari e prima italiana a capo delle spedizioni italo-francesi in Antartide. Attualmente si occupa di sinergia università-impresa presso il Politecnico di Milano e collabora con il Centro di Ricerca sulla Complessità di Bergamo per una complessità applicata in ambito organizzativo. Chiara racconterà come l’incontro con il WHITE OUT, uno dei più pericolosi fenomeni atmosferici dell’Antartide, le abbia svelato un indizio sull’incantesimo del viaggio.

La biodiversità terrestre. Un modello di evoluzione

Li-Rosi

“Nuovo” non è solo ciò che deve essere ancora scoperto o inventato ma è anche qualcosa del passato che è stato abbandonato ormai da così tanto da apparire sconosciuto ai contemporanei. Questo è il “nuovo” per Giuseppe Li Rosi. Nato da una famiglia di agricoltori e allevatori, laureatosi in lingue e letterature straniere per fuggire dalla campagna e dalla Sicilia decise poi di rimanervi per condurre l’azienda di famiglia. Giuseppe ha fondato l’azienda agricola “Terre Frumentarie” applicando alla produzione del cibo il sistema biologico e della biodinamica in contrasto con il sistema produttivo della Green Revolution incentrato sull’uso della chimica. Ha ricoperto l’incarico di Commissario Straordinario della Stazione Sperimentale di Granicoltura di Caltagirone dal 2011 a 2013 che conserva tutto il patrimonio genetico dei grani siciliani ed è Presidente di “Terre e Tradizioni srl” che produce prodotti con grani locali siciliani. E’ altresì attivo nei progetti per il miglioramento genetico evolutivo e partecipativo dei grani teneri del Mediterraneo e dei grani duri siciliani.

Innovazione e sostenibilità:
nuove soluzioni scientifiche per chi ne ha più bisogno

14-Valenti

Laureatosi all’Università Bocconi, un master in Public Policy alla Harvard Kennedy School of Government, Livio Valenti ha deciso di non fermarsi alle proprie personali ambizioni ma di mettere le proprie competenze a disposizione di coloro che ne hanno bisogno. Ha lavorato come ricercatore nel centro per gli studi sulla sostenibilità e al centro di ricerca per la salute pubblica di Harvard.  E’ stato economista presso le Nazioni Unite nel sud Est Asiatico, dove ha curato tra l’altro un progetto di sviluppo rurale per stimolare la sericoltura in Cambogia ed è co-fondatore della Start-up “Vaxess Technologies”. Nel suo speech ci illustrerà come quest’ultima stia lavorando per risolvere uno dei maggiori ostacoli all’equa distribuzione dei vaccini nel mondo, ossia la loro conservazione a basse temperature.

Salute e stress nel corso di una ricerca:
simulazione di una missione su Marte per otto mesi

06-Dunn

Una donna che certamente non ha paura dell’ignoto né di vivere una vita assolutamente fuori dal comune è Jocelyn Dunn, ingegnere biomedico e attuale Chief Scientist nella missione HI-SEAS sponsorizzata dalla NASA che ha l’obiettivo di studiare le conseguenze fisiche e psichiche di una possibile vita dell’uomo su Marte. La sua missione, che in parte si è svolta sulle pendici del vulcano Mauna Loa in un’isola delle Hawaii, ha due obiettivi principali: indagare gli impatti dello stress sulla salute e sulle performance degli astronauti e sviluppare metodi per combatterlo grazie all’utilizzo delle più avanzate wearable technologies. Jocelyn spiegherà la sua ricerca e i possibili effetti positivi anche per la vita di noi “terrestri”.

1Comment
  • Ecozema
    Posted at 12:13h, 27 giugno Rispondi

    […] Diffuser des histoires et des idées qui puissent devenir source d’inspiration pour chacun: c’est depuis toujours l’objectif de l’organisation TED. […]

Pubblica un commento